I Butteri del Deposito Allevamento Cavalli di San Martino Spino

Commenti (2) Primo Piano

Da sx: Natalino Ribuoli, Iginio Salani, Gino Pecorari e Armando Guorzoni - Seduti: Bonfiglio Nicolini e Cinzio Soriani

San-Martino-Spino-Centro-Allevamento-Quadrupedi-I-butteri-in-divisa-web

I butteri erano l’anima del Deposito, facevano capo al Comandante Veterinario e guidati da un capo buttero era loro riservato il governo dei cavalli: sapevano cavalcarli, conoscevano il carattere e lo stato fisico di ognuno, la loro adattabilità, l’aggressività, la docilità, ed ogni eventuale malessere. Guidavano i carri per i lavori agricoli e curavano tutto l’allevamento, sapevano cavalcare indifferentemente a pelo ed a sella.

Era personale preparato e disponibile nelle ventiquattro ore.

Nei casi in cui si presentassero parti difficili sapevano intervenire ed aiutare le fattrici, molti vivevano nelle abitazioni dislocate nella tenuta vicino alle scuderie.

Tratto da: San Martino dei Cavalli

Autore Andrea Bisi

2 Responses to I Butteri del Deposito Allevamento Cavalli di San Martino Spino

  1. Bruno Bignardi says:

    Buongiorno. Mio nonno era un buttero. Vorrei comprare questo libro. Dove trovarlo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *