La barzelletta della Lory del lunedì

Commenti (0) Primo Piano

Jusfen e la Marta i van dal sessuologo.

“Dutor, mè e mè muier a ghem di gross problema  sessuai…. quand a sem a lett insem….bè, insomma, mè a son sudisfat, ma la Marta la gh’ha come un bloch”

Al dutor als gira vers la Marta:

“Senta….gala forse qualch desideri particolar? Di piaser repress?”

E la Marta, tuta rossa:
” In effetti…dutor…qualch fantasia a gla rev…ma Jusfen an n’è minga d’accord !”

E Jusfen tutt agitàa:

“Al pensa, dutor, la vrev far l’amor con me mentar un mor elt e muscolos, tutt nud, als fa vent con un vintai gigant!”

E al dutor:

“Jusfen, cusa voot ch’a sia, a sem in dal dumila, l’è n’innocente fantasia, fa cum la dis, cuntentla!”

Jusfen ormai cunvint, l’organisa l’incontar, al catta al negar elt du metar pin ad muscui che, con al vintai gigant al tacca a svintaiar e intant lu e la Marta igh provan.

Passa i minut ma….gninta, la Marta l’è sempar fredda, ninsun piaser e Jusfen, sempar più cativ, al siga al moro :

“At se un bon da gninta! Dam al vintai e mettat su mè muier!!”

Jusfen al tacca a svintaiar energicament e la Marta la tacca a zigar ad piaser:

“Andemmia mei Marta??!! ”

“Ooooohhhh sè Jusfen, l’è bellissim!!!!!”

E Jusfen rivolt al negar:

“At vist, bon da gninta, cum as fa a svintaiar?!!!!”

Traduzione:

Jusfen e la Marta vanno dal sessuologo:

“Dottore, io e mia moglie abbiamo dei grossi problemi sessuali…..quando siamo a letto insieme…bè, insomma…io riesco a venire…ma la Marta ha come un blocco.”

Il dottore si gira verso la Marta:

“Senta…ha forse qualche desiderio particolare? Dei piaceri repressi?”

E la Marta tutta rossa:

“In effetti…dottore…qualche fantasia ce l’avrei ma Jusfen non è d’accordo!”

E Jusfen tutto agitato:

” Pensi dottore, vorrebbe far l’amore con me mentre un moro alto e muscoloso ci fa vento con un ventaglio gigante!”

E il dottore:

“Jusfen, cosa vuoi che sia, siamo nel duemila, è una innocente fantasia, fai come dice, accontentala!”

Jusfen, ormai convinto, organizza l’incontro, trova il nero alto due metri pieno di muscoli che, con il ventaglio gigante incomincia a sventagliare e intanto lui e la Marta ci provano.

Passano i minuti ma… niente, la Marta è sempre fredda, nessun piacere e Jusfen, sempre più cattivo, urla al moro:

“Sei un buon da niente, dammi il ventaglio e mettiti su mia moglie!!”

Jusfen incomincia a sventagliare energicamente e la Marta incomincia ad urlare di piacere.

“Andiamo meglio Marta!!??”

“Oooooohhh sì Jusfen, è bellissimo!!!!”

E Jusfen rivolto al negro:

“Hai visto buon da niente, come si fa a sventagliare??!!!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *