Come guidare sul “ghiaccio nero”

Commenti (0) Primo Piano

Da Wikipedia

“Si tratta di uno strato sottile di ghiaccio semitrasparente, che, sull’asfalto, assume un tipico aspetto scuro lucido e dà l’impressione di una comune strada bagnata. In tal caso gli automobilisti possono non essere consapevoli del rischio, dato che il ghiaccio nero è scivolosissimo anche per camminarci sopra e guidare un’automobile è quasi impossibile, anche con normali pneumatici invernali, a meno di non avere gomme chiodate o catene rompighiaccio.”

Proprio ciò che accade in questi giorni nella nostra Bassa, quindi che cosa fare?

La risposta più ovvia è non uscire con l’automobile oppure non uscire proprio, neanche a piedi.

Essendo ciò impossibile ecco alcuni suggerimenti sul come usare l’auto.

Il ghiaccio nero è un sottile strato di ghiaccio che si forma sulle superfici (specialmente strade, marciapiedi e vialetti) a causa di una leggere pioggerellina ghiacciata,oppure, come dalle nostre parti con la nebbia.

Il ghiaccio nero tende a formarsi la mattina presto e la sera.

Per chi ha tempo e voglia si eserciti, trovi un bel parcheggio largo,vuoto e con del ghiaccio. Guidi sul ghiaccio, si eserciti a frenare. Tenti di capire come reagisce la sua auto in queste condizioni. Provi, se ce l’ha,cosa significa frenare con l’ABS in azione se non ne ha mai provato la sensazione.

Intervenire il meno possibile se senti slittare il retro dell’auto.

Non toccare i freni e tenere il volante ben stretto e dritto, se senti slittare il retro della tua auto a destra o a sinistra, ruota leggermente il volante nella stessa direzione o controsterza ma molto leggermente. Se provi a contrastare la sbandata girando il volante tutto nella direzione opposta, rischi di finire in testacoda.

Alza completamente il piede dall’acceleratore e tieni il volante fisso nella posizione in cui si trova. Rallentare aumenterà il tuo controllo sull’auto e ti eviterà di fare danni inutili.

Se hai ABS (è un’unità di controllo elettronico o sistema integrato di sicurezza che evita il bloccaggio delle ruote dei veicoli garantendone la guidabilità durante le frenate) usalo con fermezza.

Se non hai l’ABS frena con molta delicatezza scalando le marce, quella più bassa rallenta l’auto.

Chi ha il cambio automatico, prima di partire, lo disinserisca e passi in modalità manuale, il controllo passa automaticamente a chi guida.

Chiaramente, per chi ha inserito il “cruise control” (è un sistema elettronico che permette la regolazione automatica della velocità di un’autovettura o di un altro veicolo. Il guidatore seleziona la velocità desiderata, ed essa viene mantenuta, compatibilmente con le condizioni di assetto della vettura stessa.) lo disinserisca.

Importante tenere sempre una buona distanza di sicurezza con la macchina che ti precede, chiaramente evitare sorpassi e munirsi di pazienza e calma.

Se sei coinvolto in un incidente, ricordati che il posto più sicuro è l’interno della tua auto quindi non farti prendere dal panico ma, con calma, osserva quello che accade intorno a te prima di uscire dall’abitacolo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *