In Unione – Un voto contro l’Ospedale di Mirandola e il Biomedicale

Commenti (2) Notizie

IN UNIONE: UN VOTO CONTRO L’OSPEDALE DI MIRANDOLA E IL BIOMEDICALE

Se sospendono un servizio ospedaliero, in emergenza e per un breve periodo, subito è lo scandalo, l’ospedale di Carpi è fatiscente come struttura ma così deve restare per non far torto a Mirandola: l’ospedale continua a essere l’agenzia pubblicitaria del centro destra e della Lega.

Sempre propaganda e nessuna azione responsabile: anche in Unione hanno votato contro la mozione con la richiesta di attivare il MES sanitario (280 milioni per la provincia di Modena a tassi negativi). Dicono che il MES è una trappola, nonostante le ampiamente dimostrate assenze di condizionalità. L’ospedale di Mirandola vale meno della propaganda sovranista antieuropea.

Dice Romano Prodi sul Corriere di oggi: “Il Mes sanitario è un prestito con interessi a tasso zero, e quindi ci aiuta. Rifiutarlo è uno sbaglio, che nasce dall’ideologia dei Cinque Stelle. È terribile quando l’ideologia si fa teologia ed entra, come tale, nelle scelte della politica. Imprigiona nel passato e inibisce uno sguardo sul futuro”.

E’ vero che grazie alla BCE il finanziamento del debito pubblico è assicurato, ma non sarà per sempre e comunque il Governo attuale non ha previsto una spesa importante per la sanità. IL MES sanitario, previsto fino al 2022, è l’unica risorsa finalizzata a rafforzare la sanità contro il contagio del Covid.

L’Italia è uno dei Paesi più colpiti da Covid fin dalla prima fase, con il più alto tasso di mortalità, il più alto debito pubblico, con la disastrosa sanità di alcune zone del sud, il parziale fallimento della sanità lombarda e tanti altri problemi, nonostante lo sforzo grandioso di tanti operatori.

Servono investimenti e risorse (non solo volontà politiche), occorre essere attenti e esigenti verso i piani della sanità sul nostro territorio, ma senza risorse aggiuntive non c’è futuro.

Ed è irresponsabile che da parte del centro destra, che è maggioranza anche nella traballante Unione, vi sia questa rovinosa chiusura, contraria agli interessi nazionali e territoriali.

Lista Civica +Mirandola

Giorgio Siena

2 Responses to In Unione – Un voto contro l’Ospedale di Mirandola e il Biomedicale

  1. Il dr. Siena è persona intelligente e di certo non può essere farina del suo sacco un comunicato simile. Sa benissimo Siena che il MES non è quello che lui ed altri sbandierano….. Se solo la sinistra Italiana lo propone e NESSUN paese europeo lo ha chiesto ci sarà un motivo. Mi lascia invece basito che la sinistra non protesti contro il Governo che pare stia destinando solo 9mld o poco più per la sanità dei 409mld dei Recovery Found destinati al nostro paese. Siena,Negro ed altri consiglieri dell’Ucman hanno mostrato ieri sera una conoscenza sommaria e non da loro di meccanismi finanziari tra Stati non sapendo manco il RATING che le tre agenzie danno all’Italia….
    Si spera che il territorio dell’Area.Nord ed i cittadini non credano alle tavolette dei sinistri locali e nazionali….

    Buon Natale a tutti

    Giorgio Cavazzoli

    • Giorgio Siena scrive:

      Gent. Cavazzoli ciò che esce con il mio nome è sempre “farina del mio sacco”.
      Il MES sanitario (valido fino al 2022) non è quello che vuole far credere il suo partito (Fratelli d’Italia) che ha un pregiudizio verso l’Europa.
      Non ho fatto studi economici ma non parlo senza documentarmi e il rating che ho citato è quello che oscilla fra BBB e BBB- che non è certo quello di un Paese solido verso i mercati finanziari.
      “NdR. Standard & Poor’s ha confermato il rating dell’Italia a BBB e migliorato l’outlook da “negativo” a “stabile”. Il giudizio di S&P resta dunque di un gradino superiore a quelli di Moody’s e Fitch, che collocano l’Italia sul gradino più basso dei rating “sicuro” (investment grade), cioè BBB-“.
      Ho visto che Lei, la sera del Consiglio, si è molto agitato … ma i dati sono questi.
      Il MES oggi per l’Italia è la strada migliore per investire sulla sanità. La recente riforma dovrebbe incentivare l’utilizzo di questa linea di credito. Non servono altre parole circa il fatto che il Covid ha colpito il nostro Paese trovandolo largamente impreparato proprio sul versante dei servizi sanitari.
      Il dispregiativo “sinistri” che Lei utilizza (peraltro la mia formazione politica mi riconduce da sempre al liberal socialismo europeo) segnala fastidio, se non intolleranza, verso opinioni diverse
      Buon Natale a Lei e famiglia.

Rispondi a Giorgio Siena Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *