“Slissavamo nel Cavo e a pasava la puiana”

Commenti disabilitati su “Slissavamo nel Cavo e a pasava la puiana” San Martino Spino

slittino2Le recenti nevicate hanno fatto ricordare a molti quando da piccoli nevicava e il canale di San Martino (al Cav) gelava, con un ghiaccio così spesso da permettere  ai più piccoli di andare a fare le gare con “al sliss” (lo slittino) ed ai “morosi” di andarci a passeggiare, senza nonne o zie “badanti”.

“Al sliss” era una struttura semplice, composta da due pezzi di legno arcuati, un sedile e due traverse per tenerlo assemblato ed appoggiare i piedi.. Veniva spinto con due bastoni (con un chiodo in fondo per far presa sul ghiaccio, quasi fossero racchette da sci di fondo).. Sotto lo slittino due strisce di ferro, che doveva essere tondo per fare meno attrito e scivolare meglio. Il ferro migliore era quello  piatto da un lato e con l’altra parte arrotondata, usato nelle serrature delle finestre a vetri di una volta: permetteva di essere avvitato al legno ed offriva meno attrito del tondino che era ancorato con chiodi piegati.

Ora continuate voi a raccontare ai vostri nipotini cos’era  “‘na quaciona” (la battaglia a palle di neve contro un povero passante assalito da un branco di ragazzi scatenati ) o la “puiena” lo spazzaneve del centro Quadrupedi che entrava subito in funzione alla prima neve, molto prima che arrivasse un camion spazzaneve  da Mirandola “a far ” l’averta”.

(A saresan sta c’me a Roma adess !)

La “puiena” era  un strumento a “V” in legno con la punta di ferro, trainato da due pariglie di possenti cavalli TPR (Tiro Pesante Rapido) che,oltre a pulire il viale di Portovecchio, interveniva anche in tutto il paese. Il nome ,avrete capito, derivava dalla forma simile a quella della poiana che si butta sulla preda.

Nonni, raccontate come la strada, mai pulita bene, con la neve che si pressava, alla fine rimaneva ghiacciata e la mattina andare a scuola era un susseguirsi di scivolate,  mi  correggo  “ ad slissadi ”,  con relative “ snuciadi ” e “ sculatadi ”.

Se chiedete cosa significano queste parole ai vostri bambini purtroppo, forse, non sanno cosa significhino, ma noi gli anni di buona neve, senza andare a Cortina, andavamo in “sliss” anche sulla strada principale, tanto di automobili non ne passavano e se ne passava una tutti con gli occhi fuori a guardarla.

Tratto da “Lo Spino” bimensile di San Martino Spino.

I commenti sono chiusi.