La parola ai candidati mirandolesi – Roberto Pozzetti

Commenti (0) La parola ai candidati mirandolesi

58551717_430875444336366_5806457916294692864_n
+Mobilità in sicurezza sulla SS 12 ”Abetone-Brennero”
La Strada Statale n. 12 ‘’Abetone-Brennero’’ è parte della rete viaria strategica nazionale che fa capo all’ANAS, Ente autonomo dello Stato per la gestione delle reti viarie più importanti d’Italia e come titolata dal Passo Alpino del Brennero dove inizia il tracciato nel territorio nazionale scendendo verso la Pianura Padana e risalendo nuovamente verso il Passo appenninico dell’Abetone e da qui scendendo fino a Pisa dove si congiunge alla SS 1 ‘’Aurelia’’ terminando così il suo percorso, tra l’altro molto suggestivo incrociando Città d’Arte e la natura dei monti alpini e appenninici.
Attraversa il Comune di Mirandola all’ingresso di Tramuschio confinante con la Lombardia ed esce verso sud nella frazione di San Giacomo Roncole proseguendo verso Modena ma dal 2012 è stata aperta al traffico la variante di Mirandola, 1 stralcio di km.7, che iniziando dall’abitato di Villafranca di Medolla raggiunge a nord ovest della Città la provinciale n.8 di Concordia reimmettendosi nel vecchio tracciato.
E’ già stato progettato il secondo stralcio di completamento di 4 km che raggiungerà l’incrocio pericoloso della Quaderlina trasformandolo in una rotatoria in sicurezza permettendo così alla nostra Città di completare l’anello tangenziale innestandosi con la Bretella Est.
Il cronico problema di questa arteria è il grande traffico nei 30 km che ci separano da Modena, circa 28000 veicoli giornalieri, con un tracciato stretto e tortuoso he ripercorre l’argine di un canale estinto denominato ‘’Canaletto’’ dove nel Comune di San Prospero ha i suoi maggiori ‘’tornanti’’ che delimitano il passaggio naturale delle acque fluviali dalla media alla bassa pianura.
Il tracciato attuale necessita urgentemente di essere razionalizzato e potenziato con le varianti di San Prospero e Sorbara già progettate per alleggerirle dalla mole di traffico giornaliero transitante e raggiungere Modena più agevolmente.
Per il completamento del 2 stralcio della variante di Mirandola ANAS ha già destinato un finanziamento di 10 milioni di € e sarà nostra cura pressarli fortemente per giungere finalmente al suo completamento sistemandolo con un percorso a scorrimento veloce fino all’innesto della Tangenziale Nord di Modena.
Roberto Pozzetti – Consulente Tecnico nel Settore Legno
Lista Civica +Mirandola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *