Jusfon, Iusfen e al viulen – Con traduzione

Commenti (0) Racconti

(Scherzo filastròcca, con la sò morale)

I eran du amigh Iusfen e Iusfon.

Un gioran Iusfon a diis a Iusfen:

S’andaa a’l marcàa am tuliiv un viulen? Vluntèra Iusfon, se vu al vlii da bon.

A passa al marcàa e a dis Iusfon:

Allora Iusfen, m’iiv tolt al viulen?

Am son dasmingàa: a diis Iusfen, però st’atra smàna av compr’al viulen.

A passa la smàna e a diis Iusfon:

Dgim sù Iusfen, e alòra al viulen?

Al Sabat ch’a ven: a dis Iusfen, av compr’al viulen; a gh’ii milla ragion.

Al Sabat al passa e a diis Iusfon:

Ma alòra Iusfen, andù el sta viulen?

Am son dasmingàa: a diis Iusfen, a la prim’uccasion a val compar da bon.

Rivolt’a Iusfen a diis Iusfon:

Ciappàa mò i quattren da torm’al viulen. Rivolt’a Iusfon a diis Iusfen:

Stavolta al viulen a gh l’ii propria da bon.

Iusfone, Iusfino e il violino (Scherzo filastrocca con un po’ dimorale)

Traduzione

Eran due amici Iusfino e Iusfone. Un giorno Iusfone dice a Iusfino:  se andate al mercato, mi prendete un violino? / Se lo volete, l’avrete Iusfone. / Passa il mercato e dice Iusfone:  Mio caro Iusfino, avete il violino? / Mi sono scordato: dice Iusfino,  ma tra sette giorni avrete il violino. / Passano i giorni e dice Iusfone:  Ma allora Iusfino, dov’è sto violino? / Mi sono scordato: dice Iusfino, ma sabato prossimo avrete il violino. / Sabato passa e dice Iusfone: / Ma dunque Iusfino, dov’è sto violino? / Avete ragione, risponde Iusfino,  alla prim’occasione vi compr’il violino. / Rivolto a Iusfino dice Iusfone. Prendete i quattrini per questo violino. / Rivolto a Iusfone risponde Iusfino: Stavolta Iusfone, avrete il violino.

Vilmo Cappi

Da: La funtana, dla béssa, Modena, Gruppo Dialettale Modenese “LaTrivèla”, 1993,p. 61.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *