Dolce Mattone

Commenti (0) Ricette della Bassa

Dolce-mattone

Quando si cominciarono a diffondere i biscotti rettango­lari, quelli duri, preparati dalle prime industrie dolciarie, nacque anche questo semplicissimo dolce che univa in sé la praticità di preparazione e la grande bontà. La prepa­razione assomiglia vagamente al lavoro del muratore che per costruire un muro mette un mattone sopra l’altro. Da qui il caratteristico nome. Naturalmente al posto del cemento c’è la cioccolata.

Ingredienti:

per il ripieno:

300 gr. di burro

200 gr. di zucchero a velo

3 uova intere

2 cucchiai di Sassolino

150 gr. di cacao in polvere

per i biscotti;

un kg. di biscotti secchi rettangolari 6 tazze di caffè zuccherato Sassolino e Alkermes q.b.

Ammorbidite il burro poi, dentro una terrina, unitelo allo zucchero e montatelo. Unite i tuorli d’uovo, uno alla volta, e i due cucchiai di Sassolino. Mescolate ancora poi incorporate le chiare d’uovo montate a neve. Prendete un terzo di questo impasto e ad esso aggiungete il cacao in polvere. Mescolate per bene ed amal­gamate il composto marrone. Preparate in una fondina il caffè zuccherato e nell’altra la miscela di Sassolino e Alkermes. Alcuni impiegano il misto per dolci. Prendete i biscotti ed intinge­teli, uno ad uno, nel liquore e con questi fode­rate il fondo di uno stampo rettangolare. Su questo primo strato stendete metà della crema bianca. Fate un altro strato con i biscotti intinti nel caffè e su questo stendete la crema al cacao. Fate un ulteriore strato con i biscotti intrisi nell’Alkermes e su questo stendete l’al­tra metà della crema bianca. Da ultimo chiu­dete il dolce con un ultimo strato di biscotti intrisi nel caffè. Sul dolce potete aspergere le decorazioni con i granellini multicolorati. Ponetelo in frigo per un giorno, poi servitelo, considerando un quadretto come dose singola.

Tratto da “La cucina mirandolese” Scritto da Giuseppe Morselli- Edizioni CDL

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *