11 Ottobre – Annullamento appuntamento S.O.M. “Il Pettazzurro”

Commenti (0) Calendario eventi, SOM - Pettazzurro

copertina

Lettera del Direttore Carlo Giannella

Come oramai tradizione consolidata, la Stazione Ornitologica Modenese (SOM.) “il Pettazzurro” ha sempre, sin dalla sua nuova riorganizzazione, organizzato a metà ottobre la sua Festa. In questa occasione oltre ad incontrare vecchi e nuovi amici viene fatto il punto sulle attività realizzate nell’ultimo anno. Insomma la Festa era ed è una ghiotta occasione per incontrarci, per stare insieme, ma anche per ascoltare cosa i nostri relatori e i ricercatori di importanza nazionale che ospitiamo, hanno l’opportunità di raccontarci sulle loro ultime attività, e su come il mondo dell’ornitologia italiana si svilupperà negli anni a venire, un’occasione quindi, anche per fare training ed educazione naturalistica. In queste occasioni, lo scambio e la condivisione di idee ed esperienze, sono un’opportunità per sviluppare progetti per l’anno successivo. Ecco, tutto questo nel 2020 non sarà possibile. Un essere piccolissimo, di microscopiche dimensioni, sta sconvolgendo le nostre abitudini e le nostre vite, l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo e le restrittive norme per contenerla, non ci permettono di organizzare il nostro evento con serenità, consci anche del fatto che, nostro malgrado, non abbiamo strutture adeguate a mantenere il giusto distanziamento. Quindi, per l’alto senso civico che ci ha sempre contraddistinto, abbiamo sentito il dovere di rinviare il nostro incontro a tempi migliori. Il rischio di contagio ora è troppo alto e nonostante le misure di profilassi che avremmo messo in campo non abbiamo ritenuto opportuno assumerci questa responsabilità. L’emergenza Covid, già di fatto ha reso nullo il ns ricco programma primaverile e fino all’ultimo abbiamo sperato che ci fossero le condizioni per poter organizzare in presenza le attività dell’autunno, purtroppo invece ci dobbiamo piegare all’evidenza dei fatti. E pensare che tutto era pronto: ospiti, calendario, poster, durante l’estate avevamo lavorato duramente affinché fosse tutto pronto e in programma c’era una conferenza dai contenuti quanto mai attuali: il bracconaggio in Italia, una piaga che affligge in modo non indifferente il nostro paese; il relatore era di tutto riguardo: ex Generale dei Carabinieri Forestali e che negli anni passati si era distinto nel debellare questa piaga sociale, il Dott. Isidoro Furlan. La Festa in programma per l’11 ottobre era anche l’occasione per promuovere il nostro nuovo calendario 2021 dal titolo “I Signori della Notte”, il tema di quest’anno infatti sono i rapaci notturni, argomento splendidamente rappresentato da fotografie di altissima qualità, selezionate tra le tante arrivateci dai nostri volontari e dai tanti autori appassionati che ogni anno ci aiutano nella realizzazione di questo piccolo capolavoro. E a proposito di capolavori, ad arricchire la nostra biblioteca, oggi abbiamo anche 4 nuovi posters dipinti a mano da Carlo Giannella, su gabbiani, sterne, rallidi e uccelli tuffatori, riprodotti poi in formato 30×45 in una splendida stampa. Ora tutto questo è pronto, a disposizione di tutti coloro che vogliono contribuire al nostro lavoro e che vogliono farsi partecipe del nostro impegno.

Ma la SOM non si ferma e quindi, come aiutarci?

Ancora una volta ci viene incontro la tecnologia, sicuramente più fredda ma non per questo meno efficace. In primavera, in pieno lockdown, avevamo sperimentato con notevole successo i webinar assieme agli amici siciliani di Aegithalos, una stazione sorella. Questi incontri ci hanno profondamente impegnato settimanalmente fungendo anche da supporto morale al nostro pubblico costretto fra le mura domestiche. Abbiamo così deciso, di continuare con un programma di incontri on-line che appena definito vi inoltreremo. Ci stiamo inoltre organizzando per calendarizzare delle aperture straordinarie della Stazione nei fine settimana, al fine di poter venire incontro a tutti coloro che vorranno farci visita mettendo loro a disposizione tutto il materiale disponibile vi renderemo noto appena pronto, il calendario delle aperture straordinarie. Vi aspettiamo.

Per chi non fosse mai venuto: la stazione si trova all’interno delle Valli di Mortizzuolo, in via Montirone in località Confine (Mirandola – MO). Si trova al centro di un ambiente bellissimo fatto di prati umidi e canneti, filari di tamerici e siepi di essenze autoctone, con una ricchissima avifauna: basti pensare che sono state segnalate nella bassa modenese ben 335 specie di uccelli differenti, senza contare le diverse specie di rettili, anfibi e insetti tra cui spicca la presenza a primavera della rara farfalla Zerinthia cassandra, un lepidottero strettamente legato alla pianta dell’Aristolochia rotunda che abbonda sugli argini della nostra oasi. Ai visitatori racconteremo, anche, dei progetti nei quali siamo coinvolti con le università di Palermo e Modena, del progetto LIFE FALKON e dei nostri monitoraggi e censimenti dell’avifauna presente, la ricchezza di avifauna che ospitano le nostre ZPS (Zone di Protezione Speciale) nel sistema RETE NATURA 2000 della UE. Presso la piccola Oasi dove sorge la stazione, è possibile accedere agli osservatori costruiti appositamente dai volontari, fruibili da tutti ed aperti tutti i giorni dell’anno. Inoltre è in corso la realizzazione di due capanni per i fotografi che saranno fruibili a partire dalla prossima primavera, data la loro collocazione, l’accesso a questi sarà regolamentata dai volontari. Appena pronto, vi inoltreremo il programma dei nostri webinar, che per il momento sostituiranno gli incontri a tema ed i nostri corsi, rimandando questi ultimi a momenti “più tranquilli”. Per chi lo desiderasse possiamo inviare il nostro materiale divulgativo, calendari e poster anche direttamente a casa vostra, previo bonifico bancario comprensivo di spese di spedizione, per avere info sulle modalità scrivete una mail a som@cisniar.it oppure contattate il 335 5256175 Nel frattempo potrete continuare a seguirci sulle nostre pagine social Facebook e Twitter Sperando che il nostro invito sia di vostro gradimento, vi porgiamo i nostri più cordiali saluti

Il direttore della S.O.M. (Carlo Giannella)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *